lunedì 16 luglio 2007

mah...

alcuni mi sfottono perchè ultimamente ho preso un po' in antipatia la microsoft (vero fida? :P).
beh, sarò io un po' puntiglioso su certi argomenti, ma a me sembra che alcune mosse della compagnia sopracitata siano da "manuale della cazzimma"
avete presente le varie suite di office automation? a mio parere, i veri competitor sono 2: Ms Office e OpenOffice.org
ultimamente, il problema dell'interoperabilità è più che mai attuale, e soprattutto i governi e le istituzioni varie ne sono preoccupati, per ovvi motivi. cosa succederebbe se l'anagrafe tenesse i dati della mia nascita in formato Ms Word 1983? Secondo voi Ms Office 2007 sarebbe in grado di leggerli? Ma certo che no!
al contrario, un formato aperto assicura la certezza di avere dei dati sempre leggibili (una sorta di non-deperibilità dell'informazione), oltre a caratteristiche intrinseche di compatibilità fra sistemi anche molto diversi.
beh, a seguito del successo crescente di OpenDocumentFormat, il caro vecchio Bill si è sentito in pericolo. quando OpenOffice.org, KOffice, StarOffice, GoogleDocs & Spreadsheet, eccetera eccetera, aderiscono in massa al nuovo formato aperto proposto da OASIS, si profila una migrazione massiccia a questi formati, soprattutto da parte delle istituzioni.
per contrastare ciò, microsoft ha avviato un processo di standardizzazione del suo formato OpenOfficeXML (il nome fatto apposta per confondere lo noto solo io?), processo "stranamente" molto rapido...
beh, ho appena finito di leggere questo articolo, nel quale vengono messi a confronto alcuni aspetti dei due formati (ODF e OOXML appunto): non si tratta di aspetti tecnici, ma di fattibilità come possibile formato aperto.
le conclusioni? a mio parere, questa non è che l'ennesima presa in giro cui siamo sottoposti: il formato di ms fa pesantemente appoggio su formati accessori di tipo non aperto, su archiviazione di dati binari (vedi Excel 2007), su implementazioni ancora incomplete (nemmeno Office 2007 implementa ancora la versione completa di OOXML!!), su interoperabilità ridicola (tutto ciò che non è ms è completamente tagliato fuori), su riferimenti a standard chiusi precedenti (stili e tabulazioni risalenti a Word '95 et similia).

il risultato? tecnicamente OOXML potrebbe anche essere il formato migliore del mondo (ma questo mi sembra siano ben lungi dal dimostrarlo), ma delle politiche di questo tipo da parte di una compagnia più che florida e che non ha certo bisogno di ricorrere a mezzucci per il proprio sostentamento, non possono che farmi supporre che in ms da qualche anno a questa parte ciò che regna sovrana è la cupidigia...

e non sia mai detto che io non riconosca i meriti di ms per la diffusione dei pc nelle case e per la bontà di alcuni dei propri prodotti informatici

1 Comment:

flo said...

no fida, ma perchè dici questo??? tu adori microsoft!!!!*kiss